Servizi

Reception/Concierge 24 ore, connessione internet ADSL con Wi-Fi (gratuita nelle zone comuni), è vietato fumare in tutta la struttura, aria condizionata / riscaldamento.

CONTINUA A LEGGERE NASCONDI

45 camere

  • Terrazza e giardino
  • Solarium
  • Piscina (maggio - settembre)
  • Centro benessere
  • Due ristoranti, uno a bordo piscina
  • Due bar, uno a bordo piscina
  • Colazione compresa
  • Quotidiani nazionali ed esteri
  • Organizzazione di riunioni d'affari ed eventi privati
  • Due ascensori, uno con vista panoramica
  • Deposito bagagli
  • Lavanderia
  • Tintoria
  • Servizio stiratura
  • Servizio navetta da e per l'aeroporto e la stazione (a pagamento)
  • Parcheggio disponibile (a pagamento)
  • Cassaforte
  • Canali satellitari

Ristoranti e bar

Due ristoranti, due luoghi magici dove troverete una gastronomia raffinata, tra antichità e un'ineguagliabile vista panoramica.

CONTINUA A LEGGERE NASCONDI

LA TERRAZZA DEI BARBANTI

Servizio attento, cura dei dettagli e cucina mediterranea sono la filosofia del ristorante panoramico La Terrazza dei Barbanti, che offre una spettacolare vista del golfo di Napoli. Il menù propone un'ampia selezione di piatti e sapori napoletani, rivisitati rispettando la tradizione. La carta dei vini è ben assortita, con particolare attenzione alle etichette della Campania.

  • L'ANTICA VIGNA DEL CONVENTO (aperto solo a pranzo, da maggio a settembre)
  • Al settimo piano, nella cornice dell'antica vigna del convento, avrete il privilegio di gustare snack e piatti light ammirando uno dei panorami più belli del mondo: la città di Napoli con i suoi vicoli e le magiche chiese, l'intero Golfo dal Vesuvio all'isola di Capri.
  • BAR A BORDO PISCINA (aperto da maggio a settembre sino alle 17:00)
  • Il bar a bordo piscina offre frullati, gelati, e bevande e spuntini classici, tra le 10:30 e le 17:00, da maggio a settembre.

Centro benessere ANTICA ESSENZA

Trattamenti esclusivi, per un soggiorno davvero speciale.

Per rendere unica ed indimenticabile la permanenza in questo luogo di pace e relax, che osserva dall'alto la città in tutta la sua bellezza, l'albergo offre ai suoi clienti numerosi servizi benessere.

Un gruppo di terapisti e professionisti del benessere del corpo è a disposizione per svariati tipi di trattamento, con oli naturali e preziose essenze aromatiche.

È necessario prenotare un appuntamento alla reception con almeno due ore di anticipo.

Scaricate la brochure CONTINUA A LEGGERE NASCONDI

La città a portata di mano. Napoli vista dall'alto.

Il Museo Archeologico Nazionale, ospitato in uno dei più grandi e affascinanti palazzi monumentali di Napoli, è il più importante museo archeologico d'Europa.

Il museo custodisce materiale archeologico di bellezza e valore unici proveniente da Pompei ed Ercolano, statue e bronzi di eccellente prestigio.

Monete antiche, mosaici, collezioni d'arte etrusca egizia e preistorica.

Il Museo di San Martino è ospitato dall'omonima certosa, che sorge sulla sommità della collina del Vomero e offre una vista unica sulla città di Napoli. Il museo è diviso in numerose sezioni. Le più caratteristiche e celebri sono quella dedicata ai presepi e alle carrozze.

Non perdetevi la splendida chiesa della certosa, uno degli esempi migliori di arte barocca a Napoli, il quarto del priore, i chiostri e i giardini.

CONTINUA A LEGGERE NASCONDI

Uno dei luoghi più misteriosi di Napoli: la Cappella Sansevero.

La Cappella Sansevero fu fondata nel 1590 ed è sempre stata considerata uno scrigno contenente opere di bellezza e prestigio unici.

Oggi ospita capolavori e sculture del '700, nonché esemplari di macchine anatomiche. Ma l'opera più famosa e celebrata è di certo il Cristo velato, del giovane Giuseppe Sammartino, uno dei massimi capolavori di arte scultorea di tutti i tempi.

  • Il Complesso Museale di Santa Chiara occupa la cittadella francescana, chiamato da sempre il complesso religioso di Santa Chiara con la sua Basilica e il Monastero. L'area museale comprende il museo dell'Opera, gli scavi archeologici con resti delle terme su cui fu costruito il convento e la sala del presepe del '700, che conserva un suggestivo esempio dell'arte presepiale dell'epoca di Ferdinando IV di Borbone.

Una storia antica che affonda le sue radici nel cuore della montagna.

L’Hotel San Francesco al Monte è il risultato del progetto di risanamento e conversione dell’ala sinistra dell'antico convento di Santa Lucia al Monte, curato dell’architetto Luciano Raffin.

Il monastero risale al XVI secolo ed ebbe origine da una prima unica cella che Frate Agostino da Miglionico dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali, detti anche Barbanti per la loro fluente barba, scavò nel fianco della collina di San Martino, in un'area isolata detta la montagna. Con il tempo, la prima cella divenne la chiesa di Santa Lucia Vergine e Martire, e un complesso religioso più ampio e organizzato si sviluppò lungo il fianco della collina.

CONTINUA A LEGGERE NASCONDI

Nel progetto di adattamento dell’antico convento sono stati preservati con sapienza ambienti suggestivi e artisticamente rilevanti quali la Cappella di San Giovan Giuseppe della Croce, santo patrono di Ischia, la Sala del Forno e il Refettorio affrescato. È possibile ammirare frammenti di affreschi, antiche maioliche e decorazioni in ogni angolo dell'hotel.

  • Il terzo piano ospita anche la cella dove Giovan Giuseppe della Croce visse gli ultimi 12 anni della sua vita. Ricordato per il miracolo delle albicocche che intorno a lui crescevano anche durante l’inverno, fu beatificato nel 1789. Lo stesso anno la cella che lo ospitò fu trasformata in cappella votiva ed è oggi uno degli ambienti più suggestivi dell’intera struttura.

Arte contemporanea negli antichi spazi del convento per uno spettacolo dalla bellezza unica.

Arte contemporanea negli spazi antichi dell’albergo, che delinea un percorso inedito e affascinante che dalla hall arriva sino al terzo piano.

Assemblaggi, sculture, tavole e tele di ogni dimensione. Tutte le opere provengono da una delle più importanti collezioni d’arte contemporanea, la Fondazione Morra di Napoli, e documentano un arco di tempo che va dagli anni Sessanta ai giorni nostri, attraverso alcuni degli artisti più significativi.

Si tratta di una mostra permanente e in continua trasformazione che abita e caratterizza gli spazi dell’albergo in modo nuovo.

Renato Barisani, Vettor Pisani, Gianni Pisani Moana Haghighi, Robert Rauschenberg, Maurizio Elettrico, Hermann Nitsch, Charles Alfano and Al Hansen sono alcuni degli artisti esposti.

CONTINUA A LEGGERE NASCONDI